ENDODONZIA

Endodonzia, Devitalizzazione o Cura Canalare, sono termini che significano la stessa cosa: svuotare, detergere l’interno del dente e sigillarlo con una gomma termoplastica chiamata guttaperca.

IMPORTANTE: Il nostro studio si avvale di attrezzature all’avanguardia in campo endodontico che vanno dal rilevatore elettronico dell’apice (Con il quale è possibile misurare l’esatta lunghezza della radice), strumenti rotanti al nichel-titanio (Dotati di super-elasticità, per seguire tutte le curvature dei canali rimanendo comunque centrati all’interno dei canali stessi eliminando il rischio di perforazioni o false strade), e sistemi di otturazione dei canali mediante “L’onda continua di condensazione” (che permette di riscaldare e comprimere la guttaperca in modo tale che essa espandendosi vada a sigillare tridimensionalmente la radice del dente).

 

Scopri le Nostre Tecnologie.

 

endodonzia1

Quando c’è necessità del trattamento endodontico?

Il trattamento endodontico è necessario quando la polpa del dente si infiamma (Pulpite) o muore (Necrosi) a seguito di un’infezione causata da parte dei batteri che sono presenti nella nostra bocca, che, attraverso una carie profonda o una frattura, riescono a raggiungerla. Una volta che la polpa è morta, essi attraversano l’apice della radice e riescono a raggiungere l’osso, dando infezione (ascesso) o un’infiammazione cronica (Granuloma).

Un caso a parte sono i “Ritrattamenti endodontici” cioè quelle procedure atte a “correggere” un trattamento endodontico incongruo, mediante lo svuotamento dei canali dal vecchio materiale, la loro disinfezione e il successivo corretto riempimento.
Quali sono i segni e i sintomi di un dente che necessita di un trattamento endodontico?
I segni di un dente, la cui polpa è infiammata, sono dolore, aumentata sensibilità al caldo e al freddo, dolore alla masticazione, gonfiore, dolore ai linfonodi, dolore alla palpazione delle gengiva vicino al dente. Qualche volta possono non esserci sintomi.

 

endodonzia-2

Sentirò dolore durante o dopo la procedura?

Grazie alle moderne tecniche di anestesia locale la procedura è completamente indolore.
Per quanto riguarda i giorni successivi al trattamento, il dente potrebbe essere più sensibile alla masticazione.

CHIRURGIA ENDODONTICA

In alcuni rari casi il trattamento endodontico “tradizionale” attraverso la corona del dente, non è eseguibile (Denti ricostruiti con perni, presenza di strumenti rotti, di calcificazioni o cementi che non è possibile rimuovere, ecc.) pertanto si può ricorrere alla Chirurgia endodontica che consiste nell’otturare il dente dalla parte opposta cioè dal suo apice radicolare (utilizzando appositi cementi) previo accesso chirurgico e rimozione di una piccola parte di esso.